03 dicembre, 2022

Medicina Runica

Medicina Runica

Sin dai tempi remoti la Medicina è considerata come Scienza Sacra.

In quest’Arte vengono riconosciute e utilizzate le Forze degli Elementi e gli Spiriti contenuti in pietre, erbe, piante e radici, in quanto agenti della potenza vivificatrice e risanatrice della divinità. Questo tipo di Medicina, da sempre appannaggio delle Pratiche tribali e sciamaniche di ogni continente, non può prescindere dall’Animismo, concetto mediante il quale ogni essere vivente su questa Terra, indipendentemente dalla sua forma fisica, è dotato di un’anima il cui spirito compartecipa alla vita stessa del Pianeta.

Mediante questa Scienza Sacra l’individuo è in grado di ristabilire l’equilibrio delle forze che governano la salute trasformando quegli elementi che hanno creato disarmonie e malesseri.

La Medicina Sacra, a qualunque Tradizione antica appartenga, considera il corpo come la manifestazione dello spirito. Il suo intervento pertanto non è diretto unicamente verso la manifestazione fisica del disagio, ma altresì verso lo spirito stesso.

Questo tipo di Medicina Sacra nella Tradizione Nordica è individuata come Medicina Runica; una Pratica che comprende l’utilizzo di ciò che esiste in Natura unita all’utilizzo delle Rune, vibrazioni dell’unico suono primordiale manifestatosi mediante Segni e Suoni e individuate nella Tradizione germanico-scandinava come Rune Arcane.

Compito della Medicina Runica, attraverso strumenti e tecniche specifiche come per esempio i Galdrar (letteralmente “Canti Magici”, suoni emessi con la bocca con l’obiettivo di modificare le energie), è quello di curare e guarire l’individuo dai suoi malesseri, riportando in equilibrio e armonia le forze interne.

Cita la G.C.Isnardi nel suo libro “I Miti Nordici”: «La qualità sovrannaturale dell’arte medica risalta soprattutto là dove essa viene messa in relazione con la conoscenza di canti magici particolari o delle rune, nelle quali è racchiusa e simboleggiata l’essenza segreta delle diverse entità del mondo.»

 

Rune del ramo dovrai conoscere se vuoi risanare

e saper trattare le ferite.

Sulla corteccia le inciderai e sul legno dell’albero

coi rami verso oriente.

                              (Carme di Sigrdrífa, stanza 11)

 

La Medicina Runica è un’Arte applicabile tanto a se stessi quanto ad altri,

ed è oggi tra le primarie necessità dell’uomo: guarigione, salute e benessere.




Post Correlati