03 dicembre, 2022

Ægishjálmur

Ægishjálmur
“L’Ægishjálmur è un simbolo,anch’esso ad otto braccia, ritenuto da molti una bandrún. Personalmente ritengo che parlare di Rune legate in questa antica immagine sia un errore, benché sia indiscutibile che alcune estensioni del simbolo possano richiamare l’idea runica. Una bandrún infatti è una creazione di sole rune che vengono legate insieme e non presenta altri elementi al di fuori delle Rune stesse.
Ægishjálmur è registrato nella sua rappresentazione più chiara del Galdrabók d’Islanda (libro magico d’Islanda, grimonio datato intorno al 1600 d.C.) e veniva usato sostanzialmente per due principali scopi:
1- inciso con il sangue sugli scudi vichinghi, all’interno dell’elmo protettivo o in mezzo agli occhi,”l’Elmo di Egil” aveva il compito di rendere invincibileil guerriero incutendo negli avversari timore e terrore
2- usato su strumenti e talvolta su abiti rituali, permetteva all’operatore magico, fosse esso sciamano o meno, di proteggersi da influssi pericolosi. Per uso personale è necessaria un’incisione su legno od ossa e una sua attivazione.”
                     TRATTO DAL LIBRO: RUNE: LA CONOSCENZA ARCANA



Post Correlati