29 settembre, 2020

Le Forze Primeve: simbologia della Creazione

Il Mito non ha un valore scientifico “ma è la resurrezione in forma di narrazione di una realtà primigenia raccontata per soddisfare profondi bisogni religiosi, esigenze morali”. Ogni Mito è un racconto metaforico che deve essere interpretato a livelli. Alcune cose possono essere dette pubblicamente altre no. Detto questo, provo ad essere sintetico: affinchè ci possa essere Creazione è necessario un movimento rappresentato dal vento caldo che soffia da Muspell verso Niflheim. Da qui appaiono i primi esseri primevi, Materia Primordiale rappresentata dai Giganti dell’Origine, da Auðhumla, Búri, Bölþorn, ecc.. e ovviamente Ymir. L’incrocio necesssario di due di questi elementI opposti ma necessari l’uno all’altro (Bestla e Borr) permette di generare Odino, Vili e Vé. Odino è dunque l’incrocio di Forze primordiali contrapposte ma indispensabili l’una all’altra, affinchè si possa dare vita alla Creazione. Essi portano il Gigante Primordiale Ymir nel mezzo di Ginnungagap e dal suo corpo creano tutto l’Universo e i Mondi. Nel sangue che sgorga da Ymir, ogni Gigante del Ghiaccio annega (evitiamo qui di entrare nel particolare dell’uso del sangue come elemento di rigenerazione) tranne Bergelmir che viene lasciato andare con la sua famiglia, fuggendo a bordo di un’ìimbarcazione e a cui viene assegnato uno dei Nove Mondi affinchè possa riprodursi e generare una nuova stirpe di Giganti. E’ con la Materia Primordiale (definita metaforicamente nel Mito “Gigante”) che Odino attua la Creazione dalla quale emergono TUTTE le figure mitologiche che conosciamo. Dalla “stasi” iniziale persino Musplell e Niflheim operano per la Creazione. Tutto il racconto è quindi funzionale a creare ciò che prima non esisteva e a dare vita all’Universo stesso: il Baratro degli Abissi viene riempito. Questo compito viene svolto da Odino, risultato dell’incrocio di due Forze Primordiali. L’errore grossolano che spesso viene fatto, è non scindere l’essenza e la funzione dei Giganti primordiali con quelli successivi alla Creazione stessa, i quali hanno nel quadro della ciclicità, un loro preciso compito esattamente come gli Dèi.

Immagine acquisita dal web



Post Correlati

Questo sito utilizza cookie tecnici, cookie per condivisione sui Social Network e cookie analitici anonimizzati. Cliccando su accetta acconsenti all'utilizzo dei Cookie Vedi la Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi