AFA: Dichiarazione di scopo

  1. La pratica, la promozione, lo sviluppo e la diffusione della religione Asatru
    Asatru è una religione ancestrale, tramandata dai nostri antenati e quindi adattata al nostro unico modo di essere. I nostri Dèi e la nostra religione hanno plasmato il nostro spirito, individualmente e nel suo insieme. Con la nostra VOLONTÀ, non solo sopravviviamo, ma prosperiamo e continuiamo la nostra evoluzione verso l’alto nella direzione dell’Infinito. La moderna Asatru è una versione ricostruita della nostra pratica ancestrale, adattata al contesto delle nostre vite di oggi, ma la nostra pratica è piena dello spirito dei nostri Dèi e dei nostri Antenati. Le sfide odierne differiscono da quelle che hanno affrontato i nostri Antenati ma richiedono ancora lo stesso codice di onore e nobiltà che ha plasmato le anime dei nostri antenati. L’Assemblea Popolare di Asatru pratica Asatru nel qui-e-ora, affinché il nostro Popolo possa realizzare la sua unica eredità spirituale e culturale.
  2. La conservazione del Folk europeo etnico e la loro continua evoluzione
    Se il popolo etnico europeo cessasse di esistere, anche Asatru non esisterebbe più. Cerchiamo di essere chiari: per Folk etnico europeo intendiamo i bianchi. È nostra volontà collettiva non solo sopravvivere, ma prosperare e continuare l’evoluzione nella direzione dell’Infinito. Tutte le religioni native scaturiscono dall’anima collettiva unica di una razza particolare. Le religioni non sono arbitrarie o accidentali; corpo, mente e spirito sono tutti plasmati dalla storia evolutiva del gruppo e sono quindi correlati. Asatru non è solo ciò in cui crediamo, è ciò che siamo. Pertanto, la sopravvivenza e il benessere del Folk europeo etnico come gruppo culturale e biologico è un imperativo religioso per l’AFA.
  3. Una chiamata a tutti i nostri fratelli e sorelle del popolo etnico europeo per tornare ad esso, alla religione natia e al quel stile di vita                                                                                                        Chiamiamo i nostri parenti a ricongiungersi alla grande famiglia di uomini e donne che onorano le sacre vie dei nostri santi Dèi e Antenati. Asafolk non è sempre desideroso di fare proselitismo; tuttavia, sappiamo che i nostri fratelli e sorelle saranno tutti più sani e felici una volta tornati alla religione che esprime il loro patrimonio culturale e genetico unico, un’eredità che è parte di loro come sangue e ossa. Il ripristino delle nostre antiche vie e la costruzione di un futuro sicuro per la nostra religione e il nostro popolo sono la nostra chiamata e il nostro destino. Mettiamoci insieme!
  4. Il ripristino della comunità, l’esilio dall’alienazione e l’instaurazione di rapporti naturali e giusti tra i nostri popoli
    I nostri antenati avevano tradizioni folcloristiche e religiose che davano loro una sensazione di continuità e di comunione preservando gelosamente i diritti individuali; ristabiliamo questo ordine naturale tra i nostri popoli. Asatru incoraggia famiglie solide e tradizionali fornendo una famiglia estesa o una tribù a supporto dell’unità familiare di base. Ci aiutiamo l’un l’altro materialmente, socialmente e religiosamente rispettando la privacy di individui e famiglie. La società funzionerebbe meglio se le famiglie e le comunità si prendessero cura l’una dell’altra, piuttosto che fare affidamento su “aiuto” coercitivo e intrusivo proveniente da fonti esterne come il governo.
  5. La promozione della vera diversità tra i popoli e le culture della Terra
    Il mondo non è una massa uniforme, immutabile. Tutti i popoli sono, e dovrebbero essere, distinti e unici. Ogni cultura dovrebbe assaporare queste differenze ed essere libera di elaborare i propri destini. Solo nella nostra unicità i nostri rispettivi Dèi si manifestano pienamente. L’AFA sostiene gli sforzi di tutti i gruppi culturali e biologici per mantenere la loro identità e si oppone ai marxisti culturali che ridurrebbero tutta l’umanità a una massa grigia indistinguibile.
  6. La promozione nel nostro popolo di un profondo senso di responsabilità e fiducia in se stessi
    Asatru promuove persone forti, vigorose, che sono i padroni del proprio destino. Sebbene molti possano opporsi, non siamo vittime di nessuno. I nostri Dèi ci vedrebbero vittoriosi, vorrebbe che noi seguissimo il loro esempio e crescessero in potere, consapevolezza e responsabilità, esercitati in saggezza.
  7. L’uso della scienza e della tecnologia per il benessere delle nostre persone, proteggendo e lavorando in armonia con l’ambiente naturale in cui viviamo                                                                   La tecnologia e la scienza fanno parte della nostra eredità intellettuale e possiamo usarli per rendere la vita migliore per noi stessi e per i nostri figli. Dobbiamo usare saggiamente le nostre capacità, tuttavia, mantenendo l’equilibrio del mondo naturale da cui siamo nati. Noi Asatruar moderni non ripudiamo il progresso scientifico e tecnologico del nostro Folk negli ultimi mille anni. Persino i vichinghi erano tecnicamente abili per il loro tempo. Riconosciamo oggi l’abilità dell’uomo di cambiare il mondo che ci circonda, nel bene e nel male. La nostra conoscenza deve essere applicata in un modo che non sia dannoso per l’ambiente in cui viviamo, perché la Terra è nostra madre e – mentre conserviamo il libero arbitrio e l’individualità – siamo parte della rete della vita.
  8. L’esplorazione dell’universo, in armonia con l’istinto faustiano della nostra specie                    Siamo un popolo popolare. Odino è un vagabondo, e quelli che seguono i nostri Dèi sono stati in genere cercatori di orizzonti. La nave lunga è stata sostituita dall’astronave e dal microscopio elettronico, ma lo spirito di esplorazione rimane lo stesso. Il nostro amore per la libertà e la nostra brama di frontiere sono indubbiamente connessi. La stagnazione porta compiacimento, e il compiacimento è la morte.
  9. L’affermazione della lotta della vita, accogliendo la sfida di quella lotta e vivendo la vita interamente e con gioia, e affrontando l’eternità con coraggio
    La lotta della vita è la pietra per affilare che acquisce la spada dello spirito. Non dovremmo rimpiangere gli ostacoli che ci si presentano, ma usarli per diventare sempre più forti e più saggi. Né dovremmo lasciarli portarci via la gioia della vita. Viviamo con vigore le nostre vite – e quando è il momento di morire, facciamolo con dignità, onore e grazia.



Post Correlati

Questo sito utilizza cookie tecnici, cookie per condivisione sui Social Network e cookie analitici anonimizzati. Cliccando su accetta acconsenti all'utilizzo dei Cookie Vedi la Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi